CURA DELL’ACCIAIO INOSSIDABILE

 

 

Caratteristiche e cura del materiale

L’acciaio inossidabile è costituito da elementi quali ferro, cromo e nickel. Le leghe metalliche da noi usate rientrano tra le varietà di acciaio inossidabile.

 

La resistenza alla corrosione è dovuta alla presenza di uno strato passivo invisibile di cromo sulla superficie, che si forma attraverso l’ingresso di ossigeno presente nell’aria e che, in caso di corrosione, si ricrea automaticamente. La superficie si presenta liscia e priva di pori. L’acciaio inossidabile non ha bisogno di strati protettivi né di rivestimenti. Pertanto non è soggetto a distaccamenti, spaccamenti o sgranamento, neanche nei casi di carichi più estremi e non si presta a fornire rifugio a sporco e microorganismi. A seconda della sua struttura metallica e della composizione, l’acciaio inossidabile può essere magnetico o meno. L’acciaio inossidabile da noi utilizzato non è di partenza magnetico. A seconda del grado di deformazione si modifica però la struttura metallica che può quindi diventare magnetica. Ciò non va comunque considerato uno svantaggio qualitativo.

 

L’azione meccanica esercitata da materiali più duri (come la ceramica, la pietra, ecc.) potrebbe provocare dei graffi sulla superficie. Al momento, anche la tecnologia più moderna non consente una resistenza al graffio e pertanto la comparsa di piccoli segni di usura e graffi è da considerarsi come conseguenza naturale.

 

La fabbricazione dei nostri articoli in acciaio inossidabile mediante piegamento, stampo, perforatura e saldatura avviene con estrema cura. Il contatto con gli attrezzi in acciaio temperato impiegati per lavorazione provoca il rilascio di piccolissime particelle di ferro, che vengono poi rimosse durante il trattamento finale della superficie.

 

Istruzioni per la cura

La pulizia degli accessori consente di eliminare la presenza di impurità dalla superficie. Pulendo e curando regolarmente i materiali, la superficie dell’acciaio inossidabile manterrà il suo aspetto iniziale.

 

Per eliminare sabbia, polvere o macchie di bevande o alimenti è possibile utilizzare dei detergenti acquosi e successivamente servirsi di un panno umido per rimuovere lo sporco. Per la rimozione di grassi ed oli si può ricorrere all’uso di detergenti tensioattivi, alcalini o acidi.

 

Utilizzate solventi speciali per acciaio inossidabile acquistabili in negozi specializzati e seguitene le istruzioni. Per la pulizia dell’acciaio inossidabile non vanno utilizzate lane d’acciaio o spazzole d’acciaio, in quanto a seguito del contatto si può creare della ruggine causata da agenti esterni. È importante evitare detergenti a base di acido cloridrico e cloro.

 

In caso di comparsa di ruggine provocata da agenti esterni, provenienti da altre parti arrugginite o entrati in contatto con il materiale in seguito a eventi atmosferici, è necessario procedere subito alla loro eliminazione mediante semplice sfregamento o usando un solvente non abrasivo. Per rimuovere tracce di sporco più ostinato o piccoli graffi potete utilizzare un panno in fibra sintetica o una carta abrasiva per acciaio inossidabile (con una grana superiore a 280). Attenzione: effettuate la pulitura sempre e soltanto seguendo la direzione della grana e mai di traverso!

 

Come proteggere maniglie e accessori

Fate attenzione agli spray contenenti soluzioni saline data la loro particolare aggressività soprattutto quando, a causa dell’evaporazione, si formano forti concentrazioni saline sulla superficie, che vengono sciacquate poco regolarmente, ad esempio dalla pioggia, o affatto. Il deposito di particelle solide, come la fuliggine, originate da petrolio non del tutto bruciato, causa una corrosione accelerata.

 

Le superfici di acciaio inossidabile esposte all’azione di agenti atmosferici dovrebbero essere curate periodicamente con un detergente delicato per rimuovere lo sporco che tende naturalmente a depositarsi piuttosto sulle superfici orizzontali che su quelle verticali o oblique. Attraverso una cura regolare, i vostri accessori non solo conserveranno l’aspetto iniziale e pulito dell’acciaio inossidabile, ma potrete ridurre il rischio di corrosione dovuto ad agenti esterni.